Scientology: il lupo travestito da agnello

Storia e attualità

Il culto di Scientology è visto sovente come un fenomeno prettamente americano, grazie alla cassa di risonanza mediatica fornita nel tempo da testimonial d’eccezione (Tom Cruise, John Travolta, Juliette Lewis e Beck… ne cito solo alcuni, la lista è corposa e sorprendente).
Nel belpaese la fama di Scientology è ancora piuttosto limitata; la massiccia potenza di fuoco della religione cattolica sta mitigando la transumanza dei fedeli verso altri lidi spirituali; la chiesa di Roma è, in Italia, come un’enorme catena di centri commerciali alle prese con tanti piccoli ed innocui alimentari di paese (e qualche supermarket).
Che sia un bene, poi, è tutto da vedere.
Scientology (il culto religioso fondato dallo scrittore di fantascienza statunitense L.Ron Hubbard nel 1954) si autodefinisce una filosofia religiosa, basata sul sistema di auto-aiuto noto come Dianetics… un vero e proprio mondo parallelo, reso peculiare da un linguaggio proprio colmo di neologismi ad hoc, posti a sostenere una struttura logistica molto densa e stratificata.
Ma cosa propone a tutti noi peccatori questa religione?
La dottrina di Scientology professa di poter guarire il fisico dalle malattie con il solo pensiero, donando (solo al credente eh, sennò è facile) la facoltà di abbandonare il corpo fisico per vagare nello spazio in forma incorporea.
Le dinamiche con cui S. si avvicina ai comuni mortali sono subdole: viene giocata la carta della ricerca della felicità e del raggiungimento di una risposta decisa e tangibile alle falle presenti nelle altre religioni.
S. si avvale di ramificazioni molto redditizie, come nel caso dei controversi centri di recupero per tossicodipendenti Narconon (presenti tuttora anche in Italia), già condannati dalla magistratura italiana nel 1989, per truffa ed abuso della professione medica. (1)
Ultimamente Narconon sta comprando un numero enorme di domini web, guadagnandosi i posti più alti sui motori di ricerca: provate a digitare parole come eroina, tossicodipendenza, cocaina, metadone e disintossicazione.
Vi ritroverete in una lunga serie di siti legati ai centri di recupero ; come se non bastasse, a questo va aggiunto l’acquisto di spazi pubblicitari su pagine web di qualsiasi tipo.
Quindi, se una madre disperata vorrà contattare una comunità di recupero per suo figlio, avrà un’enorme probabilità di imbattersi in Narconon; sborserà una cifra enorme per mandare un ragazzo in un centro di disintossicazione dove verranno usate cure NON riconosciute dal ministero della sanità, ma dove soprattutto, sarà avvicinato pesantemente alla chiesa di L.Ron Hubbard.
D’altronde gli unici libri di “studio” presenti nella comunità sono quelli di Dianetics e compagnia bella. (2)
Scientology a livello mondiale ha un indotto stratosferico, contatti e liasons che spaziano dal mondo dello spettacolo a quello politico ed imprenditoriale; il tutto alimentato da un’influenza sociale, economica e psicologica enorme.
In questo, il ruolo dei membri è fondamentale: la personalità del singolo è annientata; tutto ciò che critica il credo deve essere ignorato e boicottato, attraverso la policy scritta dallo stesso Ron Hubbard.
Questa azione è denominata attack the attacker e si sviluppa in 5 semplici punti:

1) Individua chi ti sta attaccando.
2) Inizia immediatamente ad investigare sui suoi crimini o sull’uso distorto che fa del suo ruolo;
3) Afferma che noi diamo il benvenuto alla loro indagine su di noi
4) Inizia a fornire ai giornali ogni prova concreta su ogni scandaloso, efferato, crimine commesso da chi ci attacca.
5) Non ti sottomettere mai docilmente ad un’indagine su di noi. Rendila poco tranquilla, in tutti i modi rendi poco tranquillo chi ci attacca. Sicuramente noi non infrangiamo alcuna legge. Sicuramente non abbiamo nulla da nascondere. Ma chi ci attacca è semplicemente parte di un’agenzia di propaganda anti-scientology. Essi hanno dimostrato che non hanno interesse per i fatti e mentiranno a prescindere da ciò che troveranno. Per cui dimentica che ci possa essere un confronto sereno e inizia il nostro attacco al loro primo respiro. Mai aspettare. Mai parlare di noi – solo di loro. Usa i loro crimini sessuali e cruenti per avere le linee guida. Non usare noi. Affermo questo alla luce di 15 anni di esperienza su queste cose. Non c’è mai stato alcun critico che non puzzi di criminale. Tutto quello che dobbiamo fare è ricercare i suoi crimini e l’assassino verrà fuori.

Negli anni sono molte le storie di giornalisti o semplici cittadini distrutti economicamente e psicologicamente con cause legali, dopo anni di minacce ed atti infamanti, solo per aver criticato la chiesa di Scientology. (3)
Una volta entrati all’interno di questo manipolo di benefattori, ci troviamo davanti una lunga sfilza di livelli (per fare un esempio, il raggiungimento dello stato di Clear), acquistabili SOLO attraverso donazioni alla chiesa di Scientology.
Ma, ehi, sia ben chiaro, Scientology si presenta a noi non/fluttuatori come un culto completamente gratuito.
Sono invece numerose le condizioni di bancarotta morale ed economica: membri, nel tempo indebitati fino all’osso, forzati psicologicamente a lasciare le proprie famiglie, contrarie alla loro fede. (4)
I membri in fuga dal credo salvifico di Hubbard sono stati oggetto di torture psicologiche (chiamate nel cuore della notte, visite continue e pressanti da parte dei membri), vessazioni, minacce e ricatti (una volta entrati nella loro chiesa, attraverso l‘auditing e l’E-meter”, le vite degli adepti vengono rigirate come un calzino, ed i termini privato e segreto se ne vanno alla deriva, insieme ad un mare di soldi).

Ora… voi potrete dire: “beh, non vedo molte differenze con le altre religioni”.
Dal punto di vista strutturale e sociale può anche essere vero. Ma il tratto aberrante, in questo caso, è la distruzione totale del concetto di umanità, attraverso un uso vergognoso del condizionamento psicologico; il libero arbitrio è pericolosamente compromesso e posto alla mercé di un giro di soldi mastodontico.
In Italia le org (chiese) di Scientology sono una ventina, i membri 10000.
Negli ultimi 25 anni S. è stata coinvolta in indagini da parte della magistratura italiana, con un ventaglio di imputazioni che va dalla truffa all’associazione a delinquere, passando per la circonvenzione di incapace e l’abuso della professione medica (come nel caso di Narconon).
Nel 1997, un rapporto del Ministero dell’Interno, inviato alla Commissione per gli affari costituzionali, giudica Scientology una setta, incline ad attuare condizionamenti mentali. (5)

Personalmente ho sempre ritenuto la fede un’analisi di ciò che abbiamo intorno, uno scendere a patti con il non poter avere a portata di mano un mondo spiritualmente e fisicamente conosciuto in ogni suo singolo pertugio.
La religione, a mio avviso, viene dopo, ed essendo essa perfezionata in modo certosino dall’uomo, talvolta, sembra avere la sola funzione di tappare in modo fuorviante quei buchi ancestrali presenti endemicamente nell’ essere umano: la paura della morte, la paura della vita, l’insicurezza e la solitudine.
Quando affrontiamo con disperazione e sconforto questi vuoti diventiamo ancora più labili e perdiamo l’orientamento.
C’è chi decide di seguire una mano amica dotata di un’ottima bussola; beh, se questa mano deve essere Scientology credo sia meglio vagare da soli nell’ignoto, forse la via maestra non è poi così lontana.

Note:
1)http://allarmescientology.it/txt/modena01.htm
2)http://allarmescientology.it/txt/narconon_carnecruda.htm
3)http://www.paulettecooper.com/scandal1.htm
4)http://members.chello.nl/mgormez/childabuse/disconnect.html
5)http://it.wikipedia.org/wiki/Scientology#Scientology_in_Italia.2C_critiche_e_vicende_penali

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Email this to someone

Leave a Response