Giornate pazzerelle: le malattie psichiatriche più folli del creato

Oscenità varie

In anni di ipocondria galoppante è sempre un bene avere a disposizione più informazioni mediche possibili, per capire se quel costante odore di bruciato che sentiamo in alcuni momenti della giornata è la conseguenza di un tumore al cervello o delle gesta di un vicino di casa sbronzo che si ostina a cucinare omelette a tutte le ore del giorno, salvo poi addormentarsi sul sofà carbonizzando il piano cottura (true story).
Ma, si sa, in questi tempi frenetici ed asfissianti, spesso il primo organo a dare forfait è il caro e vecchio cervello.

(Amici ed amiche, non preoccupatevi durante la lettura dell’articolo; le possibilità di aver sviluppato la Sindrome di Otello sono rarissime… semplicemente il vostro partner vi sta DAVVERO incornando in modo cervide e spassionato.
Così è la vita; meglio un paio di corna che finire chiusi in T.S.O.).

SINDROME DI GERUSALEMME:
La manifestazione repentina ed improvvisa, da parte del visitatore della città di Gerusalemme, di profondi sentimenti religiosi, accompagnati da una voglia irrefrenabile di proferire espressioni visionarie.

SINDROME DI OTELLO:
L’accusa delirante, ossessiva ed incontrollata di infedeltà nei confronti del proprio coniuge o partner sessuale, il tutto senza alcuna prova reale e significativa.

SINDROME DI EKBOM:
L’insorgere di uno stato allucinatorio\tattile nel quale il paziente ha la sensazione di avere il corpo attaccato da insetti e\o parassiti. Se avete fatto i furbetti con meth, speed e cocaina per giorni, senza mai dormire o almeno tentare di spegnere il cervello per una manciata d’ore, le possibilità di scontrarsi con questa patologia aumentano esponenzialmente.

DELIRIO DI CAPGRAS:
Il malato è convinto che le persone a lui care siano state rimpiazzate da replicanti, alieni o semplicemente da impostori a loro identici. Questo, se si crede ai rettiliani, può capitare ad ogni piè sospinto. Il consiglio che vi diamo caldamente per fuggire da questa antipatica patologia è semplice e divertente: abbandonatevi alla più nera e completa misantropia; basta una stanza di 8 mq, una connessione adsl ed una ventina di grammi di ossicodone.

SINDROME DELLA MANO ALIENA:
Disturbo neurologico nel quale una mano sembra possedere vita propria (non rispondendo alle nostre volontà) talvolta impedendo le azioni della mano sana (in genere la destra). Recenti studi sembrano condurre la nascita della malattia ad un progetto di Comunione e Liberazione atto a scoraggiare la masturbazione, attuato attraverso la tecnica del Cloud seeding.

SINDROME DELL’ ACCENTO STRANIERO:
Compare come conseguenza di ictus e\o forti trauma cranici, costringendo le persone appena svegliate dal coma a riabilitare le proprie funzioni linguistiche con un accento diverso da quello che si conosce.

SINDROME DI COTARD:
Sindrome psichiatrica caratterizzata dalla convinzione illusoria di essere “morti”, di avere perso tutti gli organi vitali o tutto il proprio sangue. La patologia conduce alla negazione della propria stessa esistenza.

SINDROME DI ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE:
Disturbo neurologico che colpisce la percezione visiva. I pazienti affetti sperimentano diversi tipi di distorsioni dimensionali e morfologiche, tra cui micropsia e macropsia. Se avete calato un Super Hoffman state tranquilli, non avete assolutamente contratto la patologia, aspettate una quindicina d’ore e tutto tornerà come prima (forse).

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Email this to someone