Dove eravamo rimasti?

Eccoci qua.
Dopo un anno e mezzo passato su Facebook DIRT si è montato la testa ed ha deciso di aprire un sito vero e proprio.
In questi 18 mesi di vita la pagina è cresciuta piano piano, diventando una grossa e disfunzionale famiglia virtuale di quasi 10000 persone, nella quale abbiamo sempre cercato di creare una tabella giornaliera di quello che “secondo noi” può passare nel cervello umano in 24 ore.
Un meta-luogo nel quale ognuno è libero di partecipare come meglio crede, senza filtri e censure.
Le tematiche trattate giornalmente nella pagina facebook (che ovviamente rimarrà online e non cambierà di una virgola) sono state ordinate per sezioni, ampliate e curate con una grafica ed un layout difficile da avere su un social.
Le 8 categorie (sulla sinistra della home) sono: Almanacco del giorno, Arti visive, Cinema, Letteratura, Musica, Oscenità varie, Storia e attualità ed infine la succulenta XXX (V.M. 18), che, nei prossimi giorni, sarà ancora più estesa (con la sezione video divisa per categorie).
Oltre a questo troverete la Dirt Hot Tracks (una playlist collegata a Spotify con decine di canzoni aggiornate settimanalmente), l’angolo delle T-Shirt di Dirt e Funhouse, una casa comune dove potrete scrivere tutto quello che volete (richieste al Papa, a Renzi, a Gianna Michaels, confessioni, poesie, enciclopedie, romanzi, alfabeto al contrario etc etc… insomma a voi la palla).
Ogni giorno www.dirtmagazinexxx.com sarà aggiornato con contenuti nuovi, figli di un amore e di una passione pari a quella usata da Banderas per fare gli abbracci della Mulino Bianco.
Oink

Karim e Paolo

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Email this to someone
2 Comments
Leave a response
  • Andrea
    23 marzo 2015 at 16:46

    Innanzitutto in bocca al lupo ragazzi! Vi seguo su Fb e logicamente farò altrettanto qua.
    Appena letto il titolo ho capito la citazione: sono colto o solo vecchio?

    • Karim Qqru
      23 marzo 2015 at 16:50

      Ciao Andrea e grazie. Mi fa piacere che tu abbia colto la citazione del “ritorno di Tortora”. Probabilmente siamo solo vecchi 🙂

Leave a Response