Annamaria Franzoni Vs Galactus – Battaglia per la Terra

Cinema

Tra la scoperta e il sollievo di aver letto male tra le agenzie di qualche tempo fa – no, il cinema non è ancora tanto male in arnese da voler fare il remake di un flop degli anni ’80 come “Howard e il destino del mondo” – e il tetragono scetticismo di chi ha visto due volte “The age of Ulton”, ho deciso di scrivere un mio soggetto per il terzo episodio degli Avengers che spero di sottoporre presto alla Marvel o a chi diavolo va fatto.

Avengers – Quarto grado. Regia di Lloyd Kaufman.

Galactus il Distruttore è tornato per distruggere la Terra.
Da dove? Perché? Vallo a sapere, non ho mezza idea dei troiai mitopoietici della Marvel.
Accetto qualsiasi suggerimento utile e inutile per colmare questo buco.
Il colonnello Nick Fury dello S.H.I.E.L.D. decide di riunire gli Avengers.
Non i soliti Avengers. Gli altri: Michele Misseri/Hulk, Angelo Izzo/Iron Man, Annamaria Franzoni/Thor, Amanda Knox/Vedova Nera, Danilo Restivo/Capitan America.
Il piano, campatissimo e scombiccheratissimo, è di sottrarre il Tesseract agli Asgardiani e usarlo per trasformare Olindo e Angela Stark nei nuovi vicini di casa di Galactus.
Da lì fino ai titoli di coda son cazzi di Galactus.
Cameo finale di Stan Lee, che viene bonariamente ucciso da Erika e Omar.
FINE

Scena cult: la prima trasformazione di Michele Misseri, che diventa verde quando non gli parte il trattore – trattore che compare qui per la prima volta e che rivedremo in seguito nel nuovo film di Michael Bay, Trattormers, storia di robot burini che salveranno la Coldiretti da una gelata notturna. (palinuro)

Post punk 1978-1984

Price: EUR 15,30

5.0 su 5 stelle

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Email this to someone

Leave a Response